cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Abituarsi alla differenziata

di Redazione

12/10/2017 Attualità

Valutazione attuale:  / 3
Scarso Ottimo 
Vota
Abituarsi alla differenziata

 

Lunedì 16 ottobre non ci saranno più cassonetti nel centro urbano. Un’ordinanza dirigenziale ha fissato la loro rimozione entro domenica. I rifiuti potranno quindi essere depositati utilizzando le apposite pattumelle o i carrellati in dotazione dei condomini.

Per fornire le opportune informazioni sul nuovo servizio, la Monteco, l’azienda che svolge il servizio di igiene urbana, ha organizzato degli incontri pubblici insieme all’Amministrazione comunale. Il primo è stato ieri. Si prosegue oggi alle 16.30 presso la Parrocchia di Cristo Re e alle 18.30 presso il Centro servizi di Piazza d’Angiò. Domani, invece, l’ultimo incontro alle 17.00 presso il Salone dell’Istituto comprensoriale Giovanni XXIII.

Le utenze domestiche dovranno esporre i contenitori dalle ore 22.00 alle 05.00. Tutti i giorni si possono conferire pile esauste, indumenti usati e farmaci scaduti presso gli appositi contenitori. L’olio vegetale esausto nelle taniche, ramaglie e potature di piccoli arbusti, ingombranti e beni durevoli, pannolini eccetera potranno essere ritirati a domicilio dalla Monteco prenotando la visita degli operatori ecologici tramite il sito internet http://martinafranca.montecosrl.it o al numero verde 800.801020. Per le utenze non domestiche, gli uffici pubblici e privati, le imprese di pulizia, gli studi professionali, gli artigiani, gli esercizi commerciali e le industrie l’esposizione degli imballaggi in cartone deve avvenire dalle 13.00 alle 13.15 del giorno di raccolta. L’esposizione dei contenitori dovrà avvenire, limitatamente ai rifiuti urbani, alla chiusura serale dell’attività

«Finalmente non vedremo più i cassonetti per strada nel centro urbano» dice il vicesindaco e assessore all’Ambiente Stefano Coletta. «Nelle prossime settimane spariranno anche tutti i carrellati dal suolo pubblico e inizierà la realizzazione delle isole ecologiche nella campagna. Abbiamo organizzato questi incontri per continuare ad informare i cittadini ma rimarremo comunque disponibili a trovare le soluzioni più idonee, caso per caso. Ci appelliamo al senso civico dei martinesi, soprattutto in questa fase di passaggio, e li invitiamo a essere parte attiva di questa rivoluzione gentile».

Lascia un commento

Verify Code