cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Rifiuti a Grassitello: la colpa degli incivili

di Redazione

13/03/2018 Oltre città

Valutazione attuale:  / 4
Scarso Ottimo 
Vota
Rifiuti a Grassitello: la colpa  degli incivili

 

Continuano a stazionare rifiuti, in particolare lastre di eternit che possono contenere amianto, ai margini della strada in Contrada Grassitello. Ma il Comune, per il momento, può farci poco o nulla.

Nelle scorse settimane gli operai comunali avevano delimitato con del nastro divisorio biancorosso i posti dove erano stati abbandonati. Ciò, anche, per dissuadere dal rompere l’eternit e provocare la diffusione di micro particelle, potenzialmente pericolose se inalate. Di più non è possibile fare perché si tratta di rifiuti speciali il cui recupero non può essere effettuato dall’azienda che si occupa della raccolta, ma necessariamente da una ditta specializzata così come stabilisce la procedura prevista dalla normativa.

L’assessorato all’Ambiente ha in considerazione questo e altri punti di discarica abusiva di rifiuti nella vastissima campagna martinese. Ma non è ovviamente possibile un monitoraggio di tipo poliziesco. La salvaguardia del territorio dipende molto dal grado di maturità della popolazione, che può non solo evitare simili comportamenti propri di minoranze d’incivili e subiti dalla grande maggioranza dei cittadini, ma segnalare alle autorità chi trasforma angoli di campoagna in discariche a cielo aperto.

A dicembre il Comune ha provveduto a bonificare una quarantina di siti analoghi in tutto il territorio. La prossima bonifica, se non sarà possibile trovare dei fondi nelle pieghe del bilancio annuale, dovrà attendere l’apposito bando emesso dalla Regione Puglia. Martina è tra i comuni che regolarmente si sono aggiudicati i fondi per le bonifiche, quindi maggiormente impegnati per la pulizia e la salvaguardia del territorio.

Foto Noi Notizie, per gentile concessione.

Lascia un commento

Verify Code