cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Approvato il bilancio comunale

di Redazione

04/05/2018 Municipio

Valutazione attuale:  / 4
Scarso Ottimo 
Vota
Approvato il bilancio comunale

 

Approvato il bilancio comunale, ma non c’è la restituzione ai cittadini degli oltre quattrocentomila euro di Tari che il sindaco aveva promesso di fare in campagna elettorale. Necessità di gestione, si difende la maggioranza di centrosinistra. Non mancano, però, le critiche al dimissionario assessore al Bilancio, Stefano Coletta, rispetto al quale il sindaco ha rilasciato un comunicato stampa interlocutorio, essendo in corso nel Partito Democratico la verifica delle condizioni per un eventuale rientro.

Coletta, questa mattina, si è presentato nella maggioranza prima del consiglio dichiarandosi disponibile a riprendere il suo posto e a farsi carico delle inevitabili critiche sul consuntivo che hanno caratterizzato la seduta. Un’assunzione di responsabilità, quindi, a cui però non è stata sommata un’apertura ritenuta sufficiente. Sembra infatti, stando alle informazioni raccolte, che l’ex assessore abbia condizionato il suo rientro a una verifica sull’operato dei dirigenti, paventando l’ipotesi di nuove dimissioni entro un mese se non avesse ricevuto le adeguate risposte alle critiche che aveva mosso. Gli è stato replicato che un eventuale rientro non poteva essere condizionato né avvenire in maniera così improvvisa, e che la verifica sui dirigenti non poteva riguardare soltanto le sue richieste ma una generale riorganizzazione degli uffici.  

Se ne riparlerà. Intanto Coletta ha dovuto subire, in consiglio comunale, un duro attacco dal consigliere e compagno di partito Antonio Lafornara, a dimostrazione che le ruggini all’interno del Pd non riguardano solo le recenti dimissioni dell’ex assessore, ma anche situazioni del passato, mai sufficientemente chiarite, inerenti la sua azione ritenuta eccessivamente individualista.

Intanto, oltre al bilancio, è stato approvato il progetto di riqualificazione di piazza Mario Pagano con la realizzazione di parcheggi mediante una variante semplificata alla strumentazione urbanistica, la modifica del regolamento comunale per l'occupazione temporanea di suolo pubblico attraverso l’allestimento di dehor e l’esposizione di merci varie, la contabilità del patrimonio comunale così come ha stabilito il decreto legge 118/2011. Riconosciuti anche i debiti fuori bilancio derivanti da sentenze esecutive del Giudice di pace e del Tribunale di Taranto.

Lascia un commento

Verify Code