cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

I magnifici ottanta di Manuscripta: da Martina un progetto creativo per i bambini di Taranto

di Redazione

31/05/2017 Cultura

Valutazione attuale:  / 5
Scarso Ottimo 
Vota
I magnifici ottanta di Manuscripta: da Martina un progetto creativo per i bambini di Taranto

Il 14 maggio Manuscripta ha presentato ufficialmente Ilvarum Yaga, 80 disegnatori contro la Strega Rossa, una mostra collettiva legata a un progetto di beneficenza per i bambini del quartiere Tamburi di Taranto. «Il progetto, ideato pochi mesi fa con presupposti locali, ha acquisito una valenza nazionale» dice Piero Angelini, uno dei magnifici ottanta. 

Insomma, il fumetto è vivo e lotta insieme a noi.

«Lo avevamo già riscontrato lo scorso anno con la prima edizione di Manufacta. Non immaginavamo che andasse così bene e molti rimasero colpiti dal tipo di festival che abbiamo organizzato: senza cosplayer, senza youtuber e senza video game, ma solo e soltanto fumetto e fumetti. Perciò Manuscripta può godere d’una base di consenso e di attenzione già consolidata. La gente sa che il fumetto non è riducibile ai giornaletti in vendita nelle edicole». 

Cosa si aspetta la gente dai fumetti?

«Quelli che già li leggono lo sanno benissimo. Sono gli altri, cioè quelli che non leggono fumetti, che non sanno che cosa si perdono! I fumetti ora non sono solo intrattenimento: sono diventati una cosa seria. Sono didattica, sono giornalismo, sono divulgazione di cultura e sono dei veri e propri romanzi disegnati, spesso, con una qualità che non ha nulla da invidiare ai libri di grande successo, quelli che si trovano in libreria, quelli tutti scritti: quelli senza figure!». 

E Manuscripta?

«Quello che cerchiamo di fare con Manuscripta è, appunto, far conoscere questa forma di letteratura che, unita all'immagine, riesce a creare una forma d'arte davvero potente. Perché è di questo che si tratta». 

Walter Trono, anche lui tra i magnifici ottanta, potrebbe essere considerato il tuo erede, magari più fortunato visti i meritati riconoscimenti già conseguiti?

«Nooo … Che erede. Io non ho alcuna eredità da tramandare. Walter va spedito come un treno in un suo percorso del tutto personale». 

Questa è la tua solita modestia. Volendo approfondire il discorso su questo nostro concittadino che, nonostante la giovane età, è già un importante fumettista?

«Walter lavora da anni su Drago Nero, una testata Bonelli: per un disegnatore è un grande traguardo. Si è però anche cimentato su una sua produzione, Testa o croce, una miniserie di cui ha presentato il primo numero a Manuscripta 2016. Presenterà gli ultimi due nella prossima edizione. Ogni autore che si rispetti ha bisogno ogni tanto di scappare dalla sua magnifica routine e fare qualcosa di veramente suo». 

E Piero Angelini? Il tuo talento è innegabile e riconosciuto.

«Continuo a mangiare fumetti e, se ci riesco, anche a disegnarli. Ma se non ce la faccio, ci sono tantissimi grandi autori che lo fanno un milione di volte meglio di me». 

Ma la gente continua a crederci nel fumetto.

«Penso proprio di sì, anche perché attualmente il settore se la passa bene. Il fumetto sta lentamente entrando nelle scuole e, comunque, non è più una cosa da ragazzini ma, citando Umberto Eco, una vera e propria letteratura disegnata».

Torniamo a Manuscripta.

«Stiamo freneticamente lavorando alla prossima edizione che si terrà il 5, 6, 7 e 8 ottobre. Non possiamo ancora svelare i nomi degli ospiti perché siamo in trattativa e in via di definizione del programma. Posso però dire che ci saranno: proiezioni, presentazioni, mostre personali, workshop, concerti. E poi la mostra collettiva, che sta diventando un vero e proprio fatto politico».

Che cos’è Ilvarum Yaga 80 disegnatori contro la Strega Rossa?

«Ilvarum Yaga è una strega capace di trasformarsi in vento e polvere. S’insinua nelle case degli uomini, si nasconde nei corpi dei bambini e lentamente si nutre delle loro vite. llvarum Yaga è la protagonista della mostra collettiva della seconda edizione di Manuscripta. Vedrà impegnati oltre ottanta autori che si cimenteranno con questo mostro cercando di sconfiggerlo con la potenza delle loro matite. I bambini che vivono e crescono nel Quartiere Tamburi di Taranto sono esposti fin dalla loro vita intrauterina, e durante tutta l’infanzia, agli inquinanti immessi in ambiente dalle industrie che si trovano a ridosso, tra cui la più grande acciaieria d’Europa. Tra le sostanze inquinanti, molte sono tossiche per il sistema nervoso infantile e possono causare riduzione del quoziente intellettivo e altre malattie del neurosviluppo. L’unica cura possibile per contrastare questi possibili effetti nocivi è quella di stimolare la mente, in fase di sviluppo, con la lettura ad alta voce fatta fin dai primi mesi di vita. Le stampe delle tavole, inedite, degli ottanta autori, provenienti da tutta Italia e qualcuno anche da Parigi, potranno essere acquistate e il ricavato sarà devoluto all'Associazione Culturale Pediatri di Puglia e Basilicata, rappresentata dalla dottoressa Annamaria Moschetti, referente per la provincia di Taranto del Progetto Nati per legge, che provvederà all'acquisto dei libri certificati per la creazione di una vera e propria biblioteca terapeutica».

 

La mostra Ilvarum Yaga: 80 disegnatori contro la Strega Rossa sarà presentata e inaugurata il 5 ottobre nel Palazzo Ducale. Sarà a ingresso libero e avrà durata fino a domenica 15 ottobre. Gli ottanta autori che hanno aderito alla collettiva sono: AKAB, Piero Angelini, Linda Aquaro, Stefania Aquaro, Claudia Balboni, Giuseppe Balestra, Federico Bertolucci, Emanuele Boccanfuso, Lelio Bonaccorso, Stefano Bosi Fioravanti, Pietrantonio Bruno, Toni Bruno, Alessandro Buffa, Ennio Bufi, Lorena Canottiere, Vanessa Cardinali, French Carlomagno, Paolo Castaldi, Onofrio Catacchio, Francesca Cosanti, Mario Del Pennino, Matteo De Longis, Fabrizio De Tommaso, Gianmarco De Francisco, Andrea Dentuto, Giuseppe Falco, Andrea Ferraris, Ivan Fiorelli, Alessio Fortunato, Davide Furnò, Otto Gabos, Gianluca Garofalo, David Genchi, Nicola Genzianella, Cinzia Ghigliano, Elena Guidolin, Marco K Galli, Riccardo Latina, Giuseppe Latanza, Tanino Liberatore, Maicol e Mirco, Leila Marzocchi, Luca Merli, Antonio Montano, Andres Mossa, Marino Neri, Nigraz, Giuseppe Palumbo, Marco Paschetta, Davide Pascutti, Gaia Pinos, Giovanni Pota, Simone Prisco, Fernando Proietti, Rosario Raho, Chiara Raimondi, Luca Ralli, Fabio Ramiro Rossin, Alessandro Ranghiasci, Davide Reviati, Giulio Rincione, Enzo Rizzi, Tommaso Ronda, Sakka Roberta Sacchi, Laura Scarpa, Andrea Scoppetta, Serena Schinaia, Domenico Sicolo, Silly Nostalgic Kids, Stefano Simeone, Matteo Simonacci, Squaz, Alessandro Tota, Walter Trono, Silvia Vanni, Veronica Veci Carratello, Marisa Vestita, Sebastiano Vilella, Giulia Vincitorio, Alessandro Vitti, Gianfranco Vitti, Francesca Vivacqua, Greta Xella, Zerocalcare. Gli organizzatori ringraziano particolarmente i Presidi del Libro, Manufacta, la Fondazione Paolo Grassi, ArteFranca, il Teatro Kismet, l’Associazione Terra Terra, l’Associazione Culturale Pediatri di Puglia e Basilicata, Nati per Leggere, la Regione Puglia, il Comune di Martina Franca, l’azienda Serveco, la Farmacia Mega, la Farmacia Indiveri, la Cooperativa Salvador Allende.

Lascia un commento

Verify Code