cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

La cultura riparta dal centro storico

07/10/2017 Editoriale

La cultura riparta dal centro storico

  Matteo Renzi, quando è venuto in città il 22 settembre,  ha affermato di aver sentito, dal sindaco di Martina, che la priorità per l'attuale Amministrazione è candidare Martina Franca a capitale italiana della cultura per il 2019. Delle due ...Continua

Fuori Roma, ma non dentro Martina

04/10/2017 Editoriale

Fuori Roma, ma non dentro Martina

  Ho visto e rivisto Fuori Roma, la trasmissione di Concita De Gregorio su Rai Tre la cui ultima diffusione, martedì sera, è stata dedicata alla nostra città. Intervistati (in ordine d’importanza ricevuta): il sindaco Franco Ancona, Donato Carrisi, il deputato Gianfranco Chiarelli, Pino Pulito, Eligio Pizzigallo con la moglie Teresa, Renzo Rubino, il confezionista Pino Lerario, Giorgia Lepore, ...Continua

Un ragazzo degli anni Settanta

12/09/2017 Editoriale

Un ragazzo degli anni Settanta

La morte di Angelo Panico, per tutti Lino, fa ripensare con naturalezza al senso di un’epoca e alla sua congiunzione con il presente. A Martina i ragazzi degli anni Settanta, come dice bene Agostino Convertino, ebbero spunti di autentica avanguardia in termini di qualità artistica e intellettuale. La musica e la socializzazione in locali come il Giangià Club, le radio libere, i nuovi mestieri creativi, ...Continua

L'errore di Forza Italia

23/07/2017 Editoriale

L'errore di Forza Italia

  Pino Pulito, Giacomo Conserva, Pasquina d’Ignazio e Mauro Bello saranno ricevuti questa mattina dal prefetto di Taranto, Donato Giovanni Cafagna. I consiglieri di Forza Italia chiedono di «adottare quanto prima i provvedimenti necessari» a dirimere ogni dubbio sui dati elettorali dell’11 giugno in alcune sezioni. Ciò, eventualmente, riesaminando le schede. La loro richiesta è in ...Continua

Due o tre cose su Eligio Pizzigallo

10/07/2017 Editoriale

Due o tre cose su Eligio Pizzigallo

  «Sapere e vedere che tanta gente piange per la mia sconfitta mi ripaga di gran lunga delle fatiche e delle umiliazioni subite in questa campagna elettorale. Porterò dentro le grandi emozioni che mi avete regalato. Abbiamo mostrato a tutti che la politica può sdoganare le coscienze ma non è bastato! Quasi la metà della città continua a dormire! Pensiamoci! Ringrazio con affetto i ...Continua

La sconfitta e la vittoria

26/06/2017 Editoriale

La sconfitta e la vittoria

La sconfitta e la vittoria, le radici e le foglie scagliate lontane dal vento. Cumuli di rifiuti, immateriali, hanno devastato gli sconfitti. Radici più forti invece si sono inserite nella città. Martina stamane si è risvegliata non più commissariata. La nuova puntata dell’Amministrazione Ancona 2 è cominciata. Una puntata che si prospetta sempre rischiosa, fra ricorsi e controricorsi, ...Continua

Elezioni fake

25/06/2017 Editoriale

Elezioni fake

Solo giovedì mattina i martinesi hanno potuto sapere di dover scegliere il futuro sindaco tra Eligio Pizzigallo e Franco Ancona. Due giorni scarsi per fare campagna elettorale e dieci di ricorsi, cavilli, incertezze, confermano quanto il meccanismo di verifica delle elezioni sia stato farraginoso e controproducente rispetto al valore più alto: esprimere la volontà degli elettori. Se aggiungiamo la coda ...Continua

Asti e Martina: le due Italie

15/06/2017 Editoriale

Asti e Martina: le due Italie

Ad Asti, la giudice Maria Teresa Francioso (che è pugliese di Bari, oltretutto) ha stabilito chi mandare al ballottaggio. Pochissimi voti di scarto fra il secondo e il terzo qualificato, necessità di riallineare i conteggi e allora, su decisione del presidente del tribunale, al presidente della commissione elettorale (Francioso appunto) è stato indicato di procedere con il riconteggio delle schede ...Continua

La verità prima di tutto

14/06/2017 Editoriale

La verità prima di tutto

I martinesi si sono risvegliati ieri mattina con il dubbio che l’esito clamoroso di lunedì sera, Pino Pulito al ballottaggio per sette voti in più rispetto a Franco Ancona, non fosse quello espresso dal voto popolare. Il dubbio, inevitabilmente, è diventato l’argomento del giorno. A notte inoltrata, dopo che il presidente dell’Ufficio elettorale centrale, Lorenzo De Napoli, si è ...Continua

Il museo civico che non c'è

31/05/2017 Editoriale

Il museo civico che non c'è

Sul finire degli anni Trenta, grazie all’interessamento del professor Michelangelo Semeraro, vennero raccolti e sistemati in alcune stanze del Palazzo Ducale numerosi oggetti e attrezzi della “civiltà contadina della Valle d’Itria”, premessa per lo sviluppo di un futuro museo civico. Nell’immediato dopoguerra un gruppo di militanti comunisti assalì il Palazzo Ducale saccheggiando e ...Continua

Dopo l'irreparabile

24/05/2017 Editoriale

Dopo l'irreparabile

Ci sono diverse sfaccettature nella tragedia di via Mario Greco. Innanzitutto la fatalità dolorosa: l’ottantaseienne Antonia Narcisi esce da casa per buttare la spazzatura e va incontro alla morte. Poi lo sconcerto: come può succedere che la donna sia stata investita sulle strisce pedonali in una strada che inizia in salita? La sorpresa: per la notorietà dell’investitore. Don Franco ...Continua

Penta's karma

19/05/2017 Editoriale

Penta's karma

Donato Pentassuglia ha i suoi pregi e i suoi difetti. Però, lo sanno tutti, non è fesso: neanche per sbaglio. E nel principio karmico, al netto delle divagazioni fantasmagoriche del vincitore del festival di Sanremo, le azioni, conseguenza di altre azioni, determinano un karma cattivo se si è fatto il male, buono se si è fatto il bene. Quale sarà, politicamente parlando e con libertà di ...Continua

A margine d’una tempesta virtuale

21/02/2017 Editoriale

A margine d’una tempesta virtuale

            L’estate scorsa Madonna Louise Veronica Ciccone, dietro vetri oscurati, ha visitato in incognito Martina Vecchia prima di cenare ad Alberobello. Ha ritenuto il rococò del centro antico una tappa ineludibile della sua breve vacanza pugliese partita da Borgo Egnazia. È il bell’albergo a cinque stelle nel territorio di Fasano che ...Continua

Settecento anni: libertà e responsabilità

20/01/2017 Editoriale

Settecento anni: libertà e responsabilità

Ci voleva l’intervento critico del Gruppo Umanesimo della Pietra per richiamare l’attenzione su un importante evento fondativo del nostro senso di comunità. Il 15 gennaio sono infatti ricorsi i settecento anni dal privilegio mediante il quale il principe di Taranto, Filippo d’Angiò, concesse «agli abitanti del Casale della Franca Martina un territorio circolare, detto distretto, intorno al ...Continua

Chi ha paura di Franco Ancona?

22/05/2016 Editoriale

Chi ha paura di Franco Ancona?

Il Partito Democratico di Martina Franca ha una madre e un padre. La madre è Maria Miali, ultima segretaria dei Democratici di Sinistra. Il padre è Franco Ancona, attuale sindaco. Madre e padre, in politica, si diventa attraverso l'atto del dare prescindendo dai propri interessi. La Miali è la madre del Pd perché da segretaria dei Ds, nel 2007, gli spianò testardamente la strada ...Continua

L'ammuina del 25 aprile

25/04/2016 Editoriale

L'ammuina del 25 aprile

Si prospettava il solito 25 aprile. L'Amministrazione comunale ad approfondire, insieme al bravo Felice Tagliente, il contributo degli internati militari martinesi alla Liberazione. La Sinistra orgogliosamente veterocomunista a ribadire la solita retorica resistenziale acritica e faziosa. Il Pd con il consueto comunicato stampa di circostanza. Il Centrodestra qualunquisticamente assente al pari dell'associazionismo. ...Continua

Michelone di lotta e di governo

18/04/2016 Editoriale

Michelone di lotta e di governo

Il referendum cosiddetto sulle trivelle non ha raggiunto il quorum, com'era prevedibile. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha cantato vittoria. Nel suo universo comunicativo, che per scelta d'immagine e indole caratteriale è semplificato e sbrigativo, la ragione è dalla sua parte. Niente quorum. Ho vinto io. Gli italiani stanno con me. Fine del discorso. Lo ha ribadito questa notte da Palazzo ...Continua

Referendum: io voto “si” perché l'interesse degli italiani viene prima

15/04/2016 Editoriale

Referendum: io voto “si” perché l'interesse degli italiani viene prima

Andrò a votare il referendum e voterò “si” affinché non si estraggano il gas e il petrolio fino all'esaurimento dei giacimenti entro le dodici miglia dalla costa, come vuole il Governo, ma solo fino al termine della concessione governativa. M'interessa, infatti, il principio di realtà nella narrazione della verità in favore dell'interesse pubblico. Assodato che la legge vieta ...Continua