cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Distretto urbano del commercio: si fa sul serio

di Redazione

20/06/2018 Economia

Valutazione attuale:  / 5
Scarso Ottimo 
Vota
Distretto urbano del commercio: si fa sul serio

 

Accelerata nel mondo del commercio. Ieri una riunione che ha visto insieme l’assessore alle Attività produttive, Bruno Maggi, con i referenti locali di Confcommercio e Confesercenti, Roberto Massa e Andrea Liuzzi, ha definito alcuni criteri per il distretto urbano del commercio.

Il focus è stato la volontà dei ristoratori di aprirsi a percorsi di partecipazione attraverso pacchetti per la formazione che avranno prezzi simbolici per gli aderenti. Si tratta di pacchetti di base aventi come tema l’accoglienza. Sono rivolti, in inglese, principalmente a chi fa commerciale e ristorazione.

Un’idea interessante sono i pacchetti chef: nel concreto, gli aperitivi, gli apericena o le colazioni con prodotti tipici e tradizionali del territorio della Valle d’Itria.

Il distretto urbano del commercio ha come fondatori il Comune, Confcommercio e Confesercenti. Presidente è Roberto Massa, un privato, perché da parte degli amministratori pubblici c’è il preciso intendimento di considerare il Comune un sostegno a uno strumento, il distretto stesso, che dovrà essere principalmente dei commercianti. E loro dovranno farlo funzionare in una logica orizzontale e non verticistica.

L’assessore Maggi ha incontrato anche i delegati dei comitati dei commercianti di viale della Libertà, di via Ceglie e del centro storico. È stato registrato il loro interesse a entrare nel distretto urbano per entrare a far parte d’un sistema commerciale Martina che può essere un importante valore aggiunto per l’economia.        

Lascia un commento

Verify Code