cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

L'Ateneo Bruni rimesso a nuovo

di Redazione

27/03/2019 Attualità

Valutazione attuale:  / 4
Scarso Ottimo 
Vota
L'Ateneo Bruni rimesso a nuovo

 

Ci sono i fondi per completare i lavori all'Ateneo Bruni (nell'immagine tratta da una cartolina d'epoca). Il Comune ha infatti ottenuto due milioni e 652500,00 euro dal Dipartimento degli Affari interni il 6 marzo scorso con decreto interdipartimentale. Serviranno per la bonifica e la rimozione del manto di copertura, della struttura lignea del tetto a doppia falda nonchè del manto impermeabilizzante del solaio oltre al relativo sottofondo. Sarà anche predisposto lo svuotamento dei rinfianchi delle volte. S'interverrà, inoltre, per il miglioramento sismico della struttura in muratura mediante consolidamento del solaio, per realizzare una uova struttura di tetto a doppia falda con capriate alla francese, per collocare un nuovo manto di copertura con materiale compatibile alla struttura storica.

Sono anche previsti degli interventi localizzati per il consolidamento strutturale delle murature d'imposta con tiranti metallici lungo le volte dei corridoi del piano terra nonché del primo e del secondo piano. Ci saranno infine l’adeguamento sismico della struttura mediante consolidamento di travi e pilastri e la riqualificazione degli spazi scoperti mediante una nuova pavimentazione con resine poliuretaniche polivalenti. Quest'ultima sarà così resa idonea per il gioco e per ospitare eventi.

Sorto tra il 1901 e il 1912 su iniziativa del sindaco Alessandro Fighera in seguito a una donazione del medico Antonio Bruni per il Convitto Ginnasio, il palazzo, rimasto sostanzialmente inalterato nel suo aspetto, ospita attualmente il Liceo classico Tito Livio e la Scuola media Amedeo d'Aosta. Dal 1960 al 1989 ha anche ospitato il Liceo scientifico Enrico Fermi, poi trasferito nella nuova struttura al Pergolo.

«Si tratta d'un intervento di grande rilievo su uno degli edifici scolastici storici della città» evidenzia Gianfranco Palmisano, vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici. «Con questo finanziamento, che si aggiunge ai tanti già acquisiti dalla nostra Amministrazione, realizzeremo delle opere importanti per la sicurezza e la salvaguardia delle strutture scolastiche, in una visione sempre attenta verso le esigenze del mondo della scuola».

Lascia un commento

Verify Code