cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

La zona del Votano ritornerą a raccogliere le acque

di Redazione

28/03/2019 Municipio

Valutazione attuale:  / 5
Scarso Ottimo 
Vota
La zona del Votano ritornerą a raccogliere le acque

 

Lo scorso 22 marzo è stata formalmente consegnata l’area del cantiere nella zona del Votano alle imprese che dovranno occuparsi degli interventi di sistemazione idraulica. Ad aprile inizieranno i lavori. Gli interventi interesseranno anche gli adiacenti quartieri di San Francesco e Palombelle.

L'obiettivo è riportare il sottosuolo alla sua destinazione naturale di area di raccolta delle acque provenienti dal quartiere Fabbrica Rossa e dalla Martina antica, com'era in origine prima della discutibile edificazione nella seconda parte del secolo scorso. Si dovrebbero così risolvere, in particolare, i problemi di allagamento che scaturiscono in occasione delle forti piogge. Sarà anche definitivamente superata la problematica che riguarda la vasca di raccolta delle acque in via Alberobello potenziando le condotte in via della Resistenza e sistemando la relativa viabilità.

La vasca di raccolta sarà ampliata. I lavori riguarderanno anche la realizzazione d'un nuovo impianto per la trattazione delle acque e la bonifica completa di tutta la zona. Lì sorgerà un parco verde, fruibile per tutti, con percorsi pedonali e giochi per i bambini (nella foto, il progetto).

«Si tratta d'una svolta epocale per il quartiere, ma anche per l’intera città, attesa da tanti anni» rileva il sindaco, Franco Ancona. «Al cantiere del Votano seguirà quello che riguarderà i parcheggi di piazza Mario Pagano e della strada Cupa A. Essi consentiranno di proiettarci verso una città più moderna, dotata di viabilità e infrastrutture appropriate».

Sabato lo stesso sindaco, insieme al consigliere regionale Donato Pentassuglia, al vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Gianfranco Palmisano e ai tecnici interessati dai lavori, incontrerà i cittadini presso La Palestra, nella stessa zona del Votano. Lì informeranno dettagliatamente degli interventi che saranno attuati. I lavori sono stati finanziati da fondi regionali per complessivi due milioni e ottocento mila euro.

Lascia un commento

Verify Code