cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Tangenti: la Cassazione assolve Lino Nessa

di Redazione

14/06/2019 Attualità

Valutazione attuale:  / 4
Scarso Ottimo 
Vota
Tangenti: la Cassazione assolve Lino Nessa

 

Il fatto non sussiste. Così la Cassazione ha ribaltato la sentenza di condanna in primo grado per una presunta tangente da centomila euro, reato dichiarato prescritto in appello, a carico dell'ex senatore Lino Nessa, protagonista della vita politica martinese dal 1994 al 2013 (a destra nella foto mentre accompagna l'allora Presidente del Senato, Renato Schifani, a sinistra).

La vicenda, che risale al 2003, aveva riguardato delle tangenti che, secondo l'ipotesi dell'accusa, sarebbero state pagate dai costruttori Lodeserto per la realizzazione di alcune palazzine. La vicenda portò all'arresto dell'allora dirigente dell'Ufficio tecnico, Camillo dell'Anno, poi assolto già in primo grado. Per Nessa vi fu la richiesta di arresto respinta della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato.

La Cassazione ha anche confermato l'assoluzione per l'ex dirigente comunale Giovanni (Nino) Simeone. Prescrizione in entrambi i gradi del giudizio, nella sostanza un'assoluzione, per l'ex sindaco Leonardo Conserva. Rigetto, infine, del ricorso delle parti civili, condannate al pagamento delle spese processuali, e inammissibilità del ricorso del procuratore generale.

Le motivazioni della sentenza della Cassazione si conosceranno entro novanta giorni.

Lascia un commento

Verify Code