cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

Il sindaco: «Prendiamoci cura del Martina»

di Redazione

14/06/2018 Sport

Valutazione attuale:  / 3
Scarso Ottimo 
Vota
Il sindaco: «Prendiamoci cura del Martina»

 

«Rivolgo un caloroso appello a tutti gli imprenditori della città e della Valle d’Itria affinché possano prendersi cura della squadra di calcio. Lo sport, in particolar modo quello di squadra, insegna che proprio nei momenti di difficoltà è fondamentale lo spirito di gruppo e l’aiuto reciproco e il senso di comunità». È il passo cruciale della lettera aperta del sindaco Franco Ancona in risposta a quella del presidente del Martina Calcio, Pietro Lacarbonara, che ha reso pubblica la cessione del titolo all’Amministrazione comunale.   

Il sindaco ringrazia il presidente Pietro Lacarbonara e la dirigenza del Martina «per l’impegno e la dedizione mostrata in questi due anni, grazie al quale è stato vinto brillantemente il campionato di Prima Categoria e disputato in maniera soddisfacente il torneo di Promozione». Non si tratta di semplici parole di circostanza: «Due anni fa, decidendo di prendervi cura della prima squadra di calcio a Martina, avete fatto una scelta coraggiosa dettata dalla passione sportiva, garantendo trasparenza e serietà». E la riflessione non può che essere la richiesta di «uno sforzo condiviso del territorio e del suo tessuto produttivo per far continuare il cammino della squadra di calcio, consapevoli del fatto che si tratta di un patrimonio comune per l’intera città».

Ancona precisa: «Non facciamo mancare in questa delicata fase il nostro impegno, come del resto abbiamo fatto già dalla scorsa estate. Appena insediati, infatti, abbiamo puntato l’attenzione sulle strutture sportive della nostra città e, dopo una variazione del bilancio, sono stati fatti i lavori allo Stadio Tursi per consentirvi, da gennaio scorso, di giocare le gare in casa». La frase chiave rispetto alla situazione di difficoltà del Martina è però: «L’Amministrazione Comunale, nei limiti e nei vincoli previsti per ogni azione pubblica, è disposta a collaborare per risolvere positivamente questa situazione di disagio». Della serie: massima disponibilità a mediare, ma è necessario che rapidamente si esprimano, se ci sono, le persone di buona volontà disposte a investire il denaro necessario a iscrivere la squadra al campionato.  

  

Lascia un commento

Verify Code