cronache martinesi

Direttore Pietro Andrea Annicelli

La Giornata dell'Unitą nazionale e delle Forze armate al tempo del Covid 19

di Redazione

03/11/2020 Società

Valutazione attuale:  / 5
Scarso Ottimo 
Vota
La Giornata dell'Unitą nazionale e delle Forze armate al tempo del Covid 19

 

Festa dell'Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate a numero chiuso, quest’anno, a causa della pandemia. La celebrazione sarà ristretta ai soli rappresentanti istituzionali, militari, delle forze dell'ordine e della Protezione civile. Niente rappresentanze delle scuole d’ogni ordine e grado. Com’è avvenuto negli ultimi anni, né celebrazioni ad ampia risonanza presso il monumento ai caduti realizzato nel 1929 e restaurato dopo novant’anni lo scorso anno. Si svolgerà invece, domani 4 novembre, una sobria deposizione delle corone alle 10.30 in piazza Vittorio Veneto in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune e su Teletrullo.

«Il tema scelto è anche quello connesso alla pandemia» si legge nella nota stampa diffusa dal Comune. «In particolar modo, ricordando i caduti di tutte le guerre, la memoria sarà viva sui valorosi soldati scomparsi e dispersi e anche sulle vittime della pandemia Spagnola che, dal 1917, attraversò i campi di guerra e le case dei cittadini mietendo milioni di morti. L'Amministrazione ha chiesto agli insegnanti di portare in classe l'attenzione storica sui temi della guerra e delle pandemie con l'impegno e l'augurio che si superi questa difficile fase storica».

 

Nella foto, un’immagine delle celebrazioni del 4 novembre nel 2015.

 

Lascia un commento

Verify Code

Cara lettrice, caro lettore,

Cronache Martinesi fa un giornalismo di provincia ma non provinciale secondo l'idea plurale, propria di internet, che ogni punto è un centro. Fare del buon giornalismo significa fornire a te che ci leggi delle informazioni sui fatti e sul loro approfondimento. Richiede professionalità, fatica e ha un costo. Cronache Martinesi vuole continuare a proporre un'informazione libera e indipendente. Se ti piace quello che leggi, puoi liberamente contribuire con una somma, anche minima, tramite PayPal. Ci aiuterà a fare sempre meglio il nostro lavoro. Grazie.

Pietro Andrea Annicelli